XXV Aprile
Liceo Classico, Scientifico e Musicale
Via Martiri della Libertà, 13 30026 (Portogruaro) • Tel. +39 042172477 • Fax: +39 0421 71507
Email: vepc050007@istruzione.it • PEC: vepc050007@pec.istruzione.it

Norme di disciplina

Individuazione di comportamenti che configurano mancanze disciplinari:

  •          ritardi e assenze ripetuti

               

  •          assenze e ritardi non giustificati

 

  •          disturbo dell’attività didattica

 

  •          danni ai locali e agli arredi presenti negli ambienti scolastici

 

  •          falsificazione delle firme

 

  •          utilizzo del cellulare e di altri materiali non richiesti nell’ambito dell’attività scolastica

 

  •          linguaggio, gesti irriguardosi, irrispettosi e offensivi verso gli altri

 

  •          violenze psicologiche e minacce verso gli altri

 

  •          aggressione verbale e violenze fisiche verso gli altri

 

Per le infrazioni di cui sopra sono previsti provvedimenti disciplinari, che dovranno avere finalità educativa e tendere al rafforzamento del senso di responsabilità e di correttezza nei rapporti interpersonali.

 

  •          Allo studente è sempre offerta la possibilità di convertire le sanzioni in attività a favore della comunità scolastica.

 

  •          Per le sanzioni che non comportino l’allontanamento per più di un giorno, le decisioni sono assunte dal Dirigente scolastico

 

  •          L’allontanamento dalla comunità scolastica entro i quindici giorni è deliberato dal Consiglio di classe alla presenza di tutte le sue componenti.

 

  •          Nel caso in cui si preveda un allontanamento superiore ai quindici giorni, la decisione in merito viene assunta dal Consiglio di istituto.

 

Mancanze Disciplinari Sanzioni Organo competente
  • ritardi e assenze ripetuti
Richiamo e segnalazione alla famiglia  Coordinatore
  • disturbo dell’attività didattica
Ammonizione   

Dirigente scolastico / coordinatore

  • assenze e ritardi non giustificati
Ammonizione scritta Dirigente scolastico / coordinatore
  • danni ai locali e agli arredi scolastici
Ammonizione e riparazione del danno

Dirigente scolastico

  • falsificazione delle firme
Ammonizione e 6- 7 in condotta

Consiglio di classe

  • utilizzo di materiali non richiesti nell’ambito dell’attività scolastica
Ammonizione e 6- 7 in condotta Consiglio di classe 
  • utilizzo del cellulare
Allontanamento dalle lezioni per gg. 1 con obbligo di servizio utile alla comunità scol.

Dirigente scolastico

  • linguaggio e gesti irriguardosi, irrispettosi e offensivi verso gli altri

Allontanamento dalle lezioni per giorni 2-3 (7 in condotta)

 

Consiglio di classe allargato a tutte le componenti

  • violenze psicologiche e minacce verso gli altri

Allontanamento dalle lezioni fino a giorni 15(6 in condotta)

 

Consiglio di classe allargato a tutte le componenti

  • aggressione verbale e violenze fisiche verso gli altri
Allontanamento dalle lezioni oltre i 15 giorni

Consiglio di Istituto

 

PROCEDIMENTO PER L’IRROGAZIONE DELLE SANZIONI

 

  •   Il procedimento per appurare eventuali infrazioni viene avviato dal dirigente scolastico

 

  •   Nessuno può essere sottoposto a sanzioni disciplinari senza essere stato prima invitato ad esporre le proprie ragioni

 

  •   Le sanzioni disciplinari possono essere irrogate solo in presenza di elementi concreti e precisi da cui si desuma la sussistenza di un’ infrazione disciplinare da parte dello studente incolpato

 

  •   La contestazione di un’infrazione commessa viene formalizzata attraverso un atto scritto e comunicata alla famiglia

 

  •    L’irrogazione della sanzione viene effettuata dall’organo competente per l’infrazione contestata

 

  •   Il procedimento si conclude con l’emissione di un decreto da inviare alle famiglie e custodire nel fascicolo personale dell’alunno

 

 IMPUGNAZIONI

 

  •   Contro il decreto è ammesso ricorso entro 15 giorni dalla data dell’irrogazione della sanzione  ad un organo di garanzia, costituito dalla giunta esecutiva dell’Istituto