XXV Aprile
Liceo Classico, Scientifico e Musicale
Via Martiri della Libertà, 13 30026 (Portogruaro) • Tel. +39 042172477 • Fax: +39 0421 71507
Email: vepc050007@istruzione.it • PEC: vepc050007@pec.istruzione.it

Scuola Aperta 2017/18

Scuola Aperta 201718

Scuola Aperta 2017/18

Leggi »

Classici contro - Teatri di guerra 2017

Classici contro  Teatri di guerra 2017

«Teatri di Guerra» e «Uomini contro», due libri per tremila anni di pensieri europei sulla guerra e sulla Prima Guerra mondiale, con il coraggio di dire di no. Il primo che può insegnarcelo a quanto pare è Omero. I saggi raccolti in questi volumi sono alcuni fra quelli presentati in occasione dei 24 eventi nei teatri da Trento a Trieste Classici Contro 2015, quasi un’Iliade. Essi si concentrano per lo più su singoli eventi o singoli aspetti del fenomeno bellico nel mondo greco-latino o in epoca moderna, ma quasi mai rinunciano a declinare più o meno implicitamente le proprie riflessioni su un asse di continuità e di diacronia che è forse il sale di ogni vero confronto con l’antico. Il centro di gravità dei volumi è rappresentato dalla retorica della guerra e dal suo problema. Allora, a cent’anni dalla ‘Grande Guerra’ il distacco è buono per riflettere. Andiamo a rileggere i libri, a rivedere le immagini, i film, a riascoltare le musiche: facciamo risuonare insieme tutte queste voci, antiche e moderne, accostiamo le Tempeste d’acciaio alla città in guerra dello scudo di Achille, le risposte del soldato Švejk al progetto utopico di Lisistrata. I diari delle trincee staranno accanto allo scudo abbandonato di Archiloco, la rotta di Caporetto insieme alla disfatta degli Ateniesi in Sicilia. La strage della Ilioupersis nel grande vaso di Mykonos del VII sec. a.C. potrà dialogare con i cadaveri massacrati dei disegni di Otto Dix. È questa la migliore coscienza dell’Europa di oggi, una coscienza critica che non ammette compromessi e nessuna celebrazione.

Leggi »

Orario delle Lezioni

Orario delle Lezioni

Nuovo orario esecuzioni in vigore dal 30 ottobre

Leggi »


Cineforum

Cineforum

Il Liceo Statale "XXV Aprile" di Portogruaro anche per l' a. s. 2017-2018 propone un’attività di CINEFORUM aperta a tutti coloro, adulti e adolescenti, sia interni sia esterni all'Istituto, che siano davvero interessati ad approfondire il discorso sullo specifico filmico. La finalità è la stessa di sempre. Tendere a una fruizione corretta e adeguata del linguaggio cinematografico in modo alternativo e critico rispetto agli stereotipi commerciali divulgati dai “mass media”.   La retrospettiva dello scorso anno, intitolata “I SETTE VIZI CAPITALI - Cinefile visioni del peccato”, nasceva dalla volontà di percepire nella finzione cinematografica l’essenza dei sentimenti, le loro metamorfosi, le degenerazioni pulsionali, le più recondite devianze e i più inquietanti turbamenti dell’animo umano. Ebbene, il CINEFORUM 2017-2018, intitolato “WINDOWS. Finestre di Cinema”, non si discosta dalle inquietudini di un’indagine morbosa, incessante, resa drammatica dalle avventure simenoniane dello sguardo diegetico. Per Ortega y Gasset l’inquadratura è un’apertura d’irrealtà che si riflette nel reale. Guardandola, lo spirito fa un salto come dalla veglia al sonno e il film è un’isola immaginaria che fluttua, circondata da ogni parte dalla realtà. Nel recinto immaginario che mette in comunicazione realtà e fantasia, le inquadrature sono buchi ideali nello schermo, brecce d’inverosimiglianza alle quali ci affacciamo attraverso una finestra simbolica, cioè lo schermo, elemento fisico di separazione ma anche occasione di abbattimento delle barriere tra il dentro e il fuori, tra quello che siamo e quello che “vediamo-ma-non-possiamo-toccare”. I limiti della finestra, così come la cornice di un quadro, svolgono un ruolo determinante all’interno dei meccanismi di produzione e ricezione delle immagini, attivando quella funzionalità normativa e selettiva indispensabile per separare il dominio dell’arte dal mondo reale. La posizione liminare, la funzione di cesura tra mondo fenomenico e rappresentazione cinematografica fanno dell’inquadratura un oggetto ambiguo, luogo (o non-luogo) di un’articolazione precaria tra lo spazio del film e quello dello spettatore. Così, come il quadro per L. B. Alberti, il Cinema è “una finestra aperta sul mondo”, l’inquadratura rappresenta il punto di passaggio tra interno ed esterno, la scatola filmica è una cornice che ritaglia un altro luogo, un tempo altro. In questo spazio simbolico lo “spettatore” (dal latino “spectare”, osservare) è davvero tale: egli guarda attraverso quella strana “finestra” situata tanto dentro lo spazio filmico quanto fuori da esso, come una lente d’ingrandimento sugli eventi. Al cinema, insomma, la finestra è un elemento centrale, il nodo distributivo della narrazione. E non è un caso se anche la rappresentazione strumentale ha adottato la metafora delle finestre (windows) nelle tecnologie digitali, nell’informatica, in un mondo come quello della telecomunicazione che richiede un suo vocabolario, una sua sintassi, un nuovo “foglio di carta” su cui scrivere. Gli schermi dello smartphone, del tablet, del personal computer creano un nuovo immaginario che libera lo spazio e la creatività. A sua volta, lo schermo cinematografico si configura come la vera finestra fantasmatica del nostro immaginario collettivo. Un uomo siede nel buio e attraverso una finestra osserva i drammi umani: è sia il canovaccio del film La finestra sul cortile (A. Hitchcock, Rear window, 1954, con James Stewart e Grace Kelly), sia la descrizione dello spettatore al cinema. Da un lato, l’osservatore detiene una posizione privilegiata, dall’altro mantiene le distanze. Finché il protagonista rimane in una prospettiva familiare, gli eventi non sembrano pericolosi, ma, quando la fidanzata varca la soglia del mondo osservato, il mondo fuori diventa insidioso anche per chi sta dentro. “Rear window”, la finestra di dietro, quella che affaccia sul cortile interno, dalla quale si possono spiare i vicini senza essere visti… Il titolo stesso del capolavoro hitchcockiano evoca le diverse “finestre” del cinema: l’occhio del regista, la macchina da presa, il proiettore, la finestra della sala di proiezione, il punto di vista dello spettatore, il film come “finestra sul mondo”. Tutto questo - e molto altro ancora - è IL CINEFORUM 2017-2018 di Sergio Amurri & Roberto Berlinghieri®. Parafrasando l’indimenticabile Humphrey Bogart di Deadline: “È il CINEMA, bellezza, il CINEMA! E tu non puoi farci niente! Niente…”. Buona visione.  

Leggi »

eTwinning: riconoscimenti internazionali e nazionali

eTwinning riconoscimenti internazionali e nazionali

Ottimi risultati per i due progetti eTwinning realizzati nel nostro istituto nel corso dell’anno scolastico 2016-17 in collaborazione con due diverse scuole europee.   Il progetto “Latin, a language connects Europe”, che ha inteso promuovere lo studio del latino nel Liceo Scientifico sottolineandone il valore di radice comune della cultura europea, ha coinvolto, da novembre 2016 a maggio 2017, un gruppo di studenti provenienti dalle classi I A e I B Scientifico, coordinato dalle proff.sse Gnan e Passador. Gli allievi hanno potuto condividere le loro prime esperienze di studio della lingua e della civiltà romana con gli studenti del Collège Nicolas HAXO, La Roche sur Yon, Francia e del Neues Gymnasium Wilhelmshaven, Wilhelmshaven Germania. Il progetto ha ottenuto il Quality Label dell’Unità Nazionale eTwinning con la seguente motivazione: “progetto molto semplice ma al contempo innovativo che ha il merito di aver reso viva una lingua storicamente conclusa, il latino, diventato mezzo di comunicazione con i partner tedeschi e francesi e uno strumento di consapevolezza culturale. Molto utile alla comprensione del progetto è stato il documento video realizzato dagli studenti, veramente ben fatto”. Il video è visibile al seguente link: https://youtu.be/fFft_OClIlQ       Il secondo progetto, “New Tales of Ancient Gods and Heroes”, coordinato dalle prof.sse Bassani, Scalon e Passador, ha coinvolto due gruppi di studenti delle classi I A s.a. e I Musicale, da gennaio a giugno 2017 ed ha avuto come oggetto l’attualizzazione della mitologia greco-latina in un’attività di scrittura creativa in collaborazione con gli studenti della scuola partner, Neues Gymnasium Wilhelmshaven, Germania. Partendo dall’analisi dei romanzi o dei film della saga di Percy Jackson, si sono approfonditi gli aspetti inerenti alla mitologia classica in essi contenuti e se ne sono analizzati i meccanismi narrativi. A coronamento del percorso, gli allievi sono stati coinvolti nella creazione collettiva di un racconto originale – realizzato come ebook - sulla base degli elementi tematici e strutturali raccolti. Parte del processo di scrittura è avvenuto attraverso la condivisione di materiali su Twinspace, parte con un seminario residenziale di scrittura creativa in cui il team tedesco è stato ospitato in Italia dal nostro istituto. Il progetto ha ottenuto, oltre al Quality Label nazionale, anche il Quality Label europeo con la seguente motivazione: “risulta molto originale la tematica di lavoro scelta dalle insegnanti e anche la strategia proposta (la composizione di un romanzo collaborativo)”. Al progetto è stato inoltre assegnato il Premio Nazionale eTwinning, che verrà consegnato nel corso della Conferenza Nazionale eTwinning che si terrà dal 16 al 18 Novembre a Bologna.

Leggi »

Email scolastica

Email scolastica

Piccola guida per l'attivazione dell'inoltro automatico dei messaggi, dall'account email del Liceo XXV Aprile al proprio indirizzo personale. In caso di dubbi contattate l'amministratore all'indirizzo mosanginimatteo@liceoxxv.gov.it

Leggi »


Ammissione al Liceo Musicale-Prova di Verifica

Ammissione al Liceo MusicaleProva di Verifica

Ai sensi del DPR n. 89 del 15.03.2010,la conferma dell’iscrizione è subordinata al superamento di una prova

Leggi »

Ante-prima Liceo 2017

Anteprima Liceo 2017

Nelle mattinate del 5 e del 7 settembre, circa 80 alunni delle Scuole Medie del Portogruarese, ma anche delle vicine province di Pordenone e Treviso, hanno fatto il loro ingresso nelle aule dell'Istituto dove si sono incontrati con la Fisica, il Latino, il Greco, la Storia dell'Arte, la Chimica, la Matematica, la Musica e perfino la Filosofia! Un assaggio di scuola superiore particolarmente gradito ai ragazzi e alle loro famiglie, come dimostra la grande affluenza di studenti in questa seconda edizione dell'iniziativa. Non ci resta che augurare a tutti: buon Anno scolastico!

Leggi »

OLIMPIADI della Matematica e della Fisica

OLIMPIADI della Matematica e della Fisica

Pubblicate le date delle competizioni 2017/2018

Leggi »


Certificazione esterna di Inglese FCE Cambridge

Certificazione esterna di Inglese FCE Cambridge

È motivo di orgoglio e soddisfazione offrire agli studenti del Liceo e anche a studenti esterni la possibilità di vedere riconosciuta a livello internazionale

Leggi »

Progetto C.I.C.

Progetto CIC

Dal 21 Novembre 2016 funziona lo Sportello C.I.C. spazio ascolto.

Leggi »

Il saluto del Preside Barbuio

Il saluto del Preside Barbuio

E’ stato un saluto sereno, quello del preside Barbuio, a tratti emozionato, ma espresso con l’equilibrio che lo ha sempre contraddistinto. Il 30 agosto, a conclusione del suo servizio, il dirigente, accanto ai docenti, ai rappresentanti del Consiglio d’Istituto e a tutto il personale, ha ripercorso i suoi tre anni al Liceo “XXV Aprile”, un periodo che ha visto tutta la scuola al centro di cambiamenti decisivi, tra cui le nuove direttive della L. 107/2015, la cosiddetta “buona scuola”, l’avvio dei percorsi di Alternanza scuola – lavoro...       Si è trattato di aspetti importanti, che hanno comportato una visione più complessa e articolata dell’Istituto e un’attenzione particolare alla relazione con mondi - musei, aziende, enti - non propriamente scolastici, ma tutti stimolanti. Sono stati senza dubbio doveri istituzionali, che dovevano essere gestiti, però, con precisione e cura perchè potessero trasformarsi, come sono ora, in occasioni di miglioramento per l’intero liceo. Una scelta tra tutte, però, ha reso protagonista il preside Barbuio, una scelta di cui si è assunto fin dall’inizio tutte le responsabilità: l’avvio del Liceo musicale. E’ stata una svolta importante per il “XXV Aprile” e per il territorio: ha dato l’opportunità a molti ragazzi di scegliere un percorso formativo a loro congeniale e ha legato concretamente la scuola ad una città come Portogruaro, che trova nella musica una delle sue espressioni privilegiate. E’ stata una scelta coraggiosa, sostenuta da molti docenti motivati e convinti, ma che è stata realizzata grazie ad una sapiente gestione strategica dei rapporti e delle relazioni istituzionali e i cui frutti sono già visibili nelle numerose presenze degli allievi musicisti agli eventi della città. Al preside Barbuio tutto il liceo augura di vivere momenti piacevoli, sereni, musicali.

Leggi »


A.S.L. – Papa Journalism School

ASL  Papa Journalism School

Nella prestigiosa cornice della terza edizione del Premio Giornalistico Papa* Ernest Hemingway

Leggi »


GREEK STUDIES IN 15TH CENTURY EUROPE

GREEK STUDIES IN 15TH CENTURY EUROPE

È stata avviata nel corso degli anni scolastici 2015-2016 e 2016-2017 la collaborazione tra il Liceo «XXV Aprile»

Leggi »


ClasseViva

Ultime notizie

Calendario